I poriferi o spugne spiegati ai bambini della scuola primaria

I poriferi (o spugne)

I poriferi sono animali invertebrati acquatici (il loro nome scientifico è phylum animale) con un corpo ricco di pori e canali attraverso i quali circola l’acqua. I pori trasportano le sostanze nutritive all’interno.
I poriferi hanno la forma di un sacco e hanno un’apertura principale chiamata osculo nella loro parte superiore dalla quale vengono eliminate le sostanze di rifiuto. Al loro interno, possiedono una struttura di sostegno minerale che assomiglia ad uno scheletro.
Le spugne, come i coralli, sono un’eccezione nel mondo animale perché non sono in grado di muoversi autonomamente.

La riproduzione delle spugne

I poriferi si riproducono per gemmazione o in modo sessuato. Nel primo caso, si forma una piccola protuberanza sul corpo dell’animale, la gemma, che o si stacca o rimane attaccata alla spugna e formare delle colonie. Nel secondo caso, di tipo sessuato, la larva (cioè la fusione dello spermatozoo e della cellula uovo) si fissa ai fondali dando origine a un nuovo organismo adulto.

La classificazione dei poriferi

  • Calcisponge: spugne calcaree; vivono nel mare fino a circa 800 metri di profondità.
  • Ialosponge: spugne silicee; vivono nel mare tra 25 e 8500 m.
  • Demosponge: spugne cornee; vivono anche in acque dolci, ma sono più diffuse nel mare. Il loro scheletro di spongina viene utilizzato come spugna da bagno
I poriferi (o spugne), 9.5 out of 10 based on 2 ratings
GD Star Rating
loading...
Autore : , 04/01/2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA: *