La catena alimentare per i bambini della scuola primaria - schede

La catena alimentare

Una rubrica per capire le catene alimentari e il loro ruolo nell’ecosistema. Una raccolta di informazioni, articoli e schede, da scaricare gratuitamente, adatte ai bambini della scuola primaria.

Per crescere e vivere, tutti gli esseri viventi hanno bisogno di nutrirsi e, perché dipendono uno dall’altro, si sono stabiliti dei rapporti tra loro che sono stati chiamati catena alimentare. La catena alimentare è la sequenza in cui ogni essere vivente mangia un altro essere vivente per nutrirsi.

In pratica, la catena alimentare descrive l’ordine in cui gli esseri viventi si nutrono mangiandosi a vicenda e ci fa capire come funziona il ciclo della vita sul nostro pianeta. La catena alimentare è fondamentale per tutta la vita terrena ed è grazie alla catena alimentare che si stabilisce un equilibrio in ogni ecosistema. Ogni ecosistema ha una propria catena alimentare.

GD Star Rating
loading...
Cos’è un ecosistema?
Un ecosistema è un insieme costituito da un ambiente e...
Cos’è una catena alimentare?
Come spiegare la catena alimentare ai bambini? Gli animali...
Esempio di catena alimentare
Un esempio di catena alimentare per spiegare il ciclo...
Catena alimentare marina
Gli animali marini dipendono l'uno dall'altro per...
I produttori nella catena alimentare
I produttori sono alla base di qualsiasi catena alimentare....
I consumatori nella catena alimentare
Nella catena alimentare, il livello dei consumatori è...
I consumatori primari
I consumatori primari sono tutti gli animali che si cibano...
I consumatori secondari
Nella catena alimentare, i consumatori secondari sono tutti...
I consumatori terziari
I consumatori terziari sono gli animali che si nutrono di...
I decompositori o bioriduttori nella catena alimentare
I decompositori, chiamati anche bioriduttori, sono esseri...

Come funziona la catena alimentare

All’interno di ogni catena alimentare, tutto gli organismi cha svolgono lo stesso ruolo appartengono allo stesso livello di alimentazione. Ad esempio, al primo livello ci saranno i produttori primari, al secondo gli erbivori (o consumatori primari) e al terzo i decompositori.

Il trofico dei nutrienti, ovvero l’assunzione di organismi da parte di altri organismi, comporta una notevole dispersione di energia. Per ogni passaggio della catena, infatti, circa 80­90% dell’energia potenziale viene dissipata sotto forma di calore; di conseguenza, catene alimentari lunghe dovranno avere alla base una sostanziosa produzione primaria.

Alla base di ogni catena alimentare, ci sono i produttori, ossia degli organismi autotrofi, ovvero capaci di organizzare i composti chimici nel terreno (o nell’acqua), così da produrre autonomamente riserve alimentari (zuccheri, amidi). Dopo i produttori, ci sono i consumatori, ossia organismi eterotrofi non indipendenti nella produzione di cibo. Infatti, questi organismi necessitano di mangiare altri organismi per assimilare sostanze nutritive. In terza posizione, ci sono i bioriduttori (o decompositori) che sono generalmente dei batteri che decompongono i resti animali e vegetali in sostanze riutilizzabili dai produttori.