Gli insetti spiegati ai bambini della scuola primaria - Cose per Crescere

Gli insetti

Gli insetti sono una classe di animali che appartiene al grande gruppo degli Artropodi. Rappresentano il più grande tra i raggruppamenti di animali che popolano il nostro pianeta, pari a cinque sesti dell’intero regno degli animali.

Gli insetti hanno tutti sei zampe da adulti, due coppie di ali per gli insetti volanti e un paio di antenne. Un insetto ha sempre la testa, il torace e l’addome ben separati l’uno dall’altro. Le gambe e le ali si trovano tutte sul petto.
Gli insetti non hanno uno scheletro interno, ma uno scheletro esterno (si chiama esoscheletro). Gli insetti, inoltre, non hanno i polmoni. Sul loro corpo si notano piccoli fori (gli stigmi) che continuano in una fitta rete di condotti (le trachee e le tracheole) che portano ossigeno alle cellule.

Nella classificazione tradizionale, gli insetti si dividono in una trentina di ordini. I principali e più conosciuti sono:

  • I coleotteri
  • I ditteri
  • Gli eterotteri
  • Gli omotteri
  • Gli imenotteri

Insetti utili alle piante

Alcuni insetti, come ad esempio le api, sono fondamentali per l’impollinazione delle piante perché, trasportando il polline da un fiore all’altro, permettono la loro riproduzione. Altri insetti si nutrono di insetti nocivi, come la coccinella che si nutre di afidi (pidocchi).

Insetti utili all’uomo

Gli uomini allevano api che ci danno il miele. Altri allevano bachi da seta. Dopo aver divorato molte foglie di gelso, coltivate a questo scopo, i bruchi, per la loro metamorfosi, si circondano di un bozzolo di seta che può essere usato dall’uomo per realizzare fili e tessuti.
Alcune persone mangiano insetti, animali molto nutrienti!

Insetti parassiti delle piante

E’ importante sapere che solo l’1% degli insetti è dannoso per l’uomo. Sono animali per lo più utili se non essenziali. Anche se alcuni di loro possono crearci seri problemi: come le locuste adulte che a volte invadono le colture e le devastano… Ci sono anche molti insetti che attaccano le piante come l’afide o lo scarabeo, i semi come il curculio, il legno come le termiti. Alla fine del XIX secolo, i vigneti europei sono stati devastati dalla fillossera, involontariamente trasportata dall’America da navi mercantili.

Insetti dannosi per gli animali e gli esseri umani

Gli insetti più pericolosi sono senza dubbio i “succhiasangue” che pungono la pelle per prelevare parte del sangue della loro vittima come le zanzare, le pulci, le cimici da letto, i pidocchi, le zecche… Non è la piccola quantità di sangue raccolto che conta. Certo, i morsi causano brufoli, ma la cosa più grave è la trasmissione di alcune malattie, come la peste in passato, e oggi la malaria, la chikungunya, il tifo, la febbre gialla o la malattia del sonno.

 

GD Star Rating
loading...
Autore : , 25/12/2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA: *