DETTATO ORTOGRAFICI PER LA CLASSE TERZA

Anche se molti pensano che il dettato sia una pratica “vecchia” e ancorata alla tradizione della nostra scuola primaria e che esistono altri modi per migliorare l’ortografia ed eliminare pian piano errori e dubbi, rimane comunque un ottimo strumento di verifica delle competenze. Con il dettato, infatti, l’attenzione del bambino si concentra solo sull’ortografia e la traduzione dei suoni che sente in parole scritte. Ed è l’associazione del suono della parola alla sua ortografia che lo aiuterà a migliorare. Senza dimenticare che imparare ad ascoltare rimane sicuramente il migliore degli esercizi, visto che la lingua italiana si legge come si scrive. Ascoltare la parola detta da qualcun altro e tradurla in lettere è quindi un ottimo esercizio che deve però sempre rimanere un esercizio, non punitivo, che stimoli la voglia d’imparare ancora di più.