Crema chantilly

In Italia, la crema chantilly è spesso confusa con la crema diplomatica che è l’unione di crema chantilly e crema pasticciera in una quantità che varia dal 30% al 70%. Il realtà, la chantilly originale non è altro che panna lavorata insieme allo zucchero a velo. Si possono aggiungere i semetti contenuti in una bacca di vaniglia ma è del tutto opzionale e non previsto nella ricetta originale.  E’ una preparazione facile e veloce da preparare, molto usata in pasticceria, non solo in quella francese, che può essere utilizzata per farcire torte o decorarle, deliziosa e golosissima se abbinata a frutti di bosco, gelato, crema al cioccolato… E cosa dire della meravigliosa cioccolata calda con chantilly? Questa soffice crema deve il suo nome al Castello di Chantilly, un bellissimo Castello del Nord della Francia dove venne servita per la prima volta al re Luigi XIV (il Re Sole) dal famoso cuoco Vatel. Da lì si diffuse rapidamente, probabilmente grazie al suo gusto semplice, la facilità d’esecuzione e l’eleganza che dona a moltissimi dolci!

Sommario

Crema chantilly ricetta

Cosa serve per la chantilly

  • Ciotola possibilmente dal fondo arrotondato
  • Frusta elettrica (per montare)

Ingredienti (per 4 persone):

  • 25 cl di panna fresca da montare
  • 25 g di zucchero a velo

Come preparare la crema chantilly

  • Mettere la ciotola nella quale monterete la panna nel congelatore per 15 mn.
  • Togliere la ciotola dal congelatore e versarvi la panna fredda.
  • Iniziare a sbattere la panna con la frusta elettrica a bassa velocità ed in modo regolare.
  • Dopo circa 4 o 5 minuti, inizieranno a formarsi dei solchi. Aggiungete lo zucchero a velo, poco al volta, senza smettere di sbattere la panna e aumentando la velocità.
  • La crema chantilly prende forma e consistenza. Il momento giusto è quando, sollevando la frusta elettrica, la parte superiore della crema forma un becco.

Crema chantilly