Buffi baffi: Salvador Dalì

salvador-dali1Questo artista molto speciale e geniale, Salvador Dalì (1904-1989), aveva una grandissima fantasia. Nei suoi quadri, tutto è un po’ strano, come se fosse uscito da un sogno. Le sue opere trasmettono i suoi desideri, i suoi pensieri, paure, gioie e sogni. Guardare un suo dipinto è un po’ come guardare nella sua testa. E’ l’arte “surrealista”.

Il surrealismo è un movimento artistico letterario fondato in Francia nel 1924 da André Breton, dove il sogno e la veglia (essere svegli) sono sempre presenti. Gli artisti surrealisti rappresentavano cose e soggetti del mondo reale, accostandoli in modo “bizzarro”, inserendoli in contesti particolari, dando vita ad opere che possono sembrare assurde.

persistenza-memoriaQuesto quadro si chiama “La persistenza della memoria” ed è stato dipinto da Salvador Dalì nel 1931. Gli orologi sono tutti deformati, sembrano molli! Rappresentano il tempo che non ci sembra mai preciso come segnato dagli orologi: a volte ci sembra lunghissimo e altre volte velocissimo, come se fosse elastico. Sai che quest’idea gli è venuta dopo avere mangiato un formaggio tutto molle?

Se vuoi, puoi stampare l’articolo impaginato, cliccando sull’immagine:

salvador-dali

Stefania Fanucci e Brigitte Vaccà


per sapere

Vuoi ricevere gratuitamente il numero da stampare del Giornale di Cose per Crescere del mese di gennaio 2016?

GD Star Rating
loading...
Autore : , 18/12/2016

Tags:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× 3 = sei

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>