Maschere tradizionali, dettato sul Carnevale da stampare, scuola primaria

Maschere tradizionali: dettato sul Carnevale

Un dettato sul Carnevale e le sue maschere tradizionali, adatte ai bambini delle classi seconda, terza e quarta della scuola primaria. Un testo che è anche un buon esercizio nell’uso delle doppie. Un dettato da stampare gratuitamente.
Per stampare il dettato, basta scorrere la pagina verso il basso e cliccare sull’immagine dove segnato: si aprirà una seconda finestra, con la scheda pronta per essere scaricata e/o direttamente stampata.

Quando le maschere, una volta all’anno, affollano le strade, sono allegre e ne fanno di tutti i colori. Ecco Pantalone, veneziano, con la sua barbetta a punta; Arlecchino, col suo vestito a toppe, minaccia, col suo bastone, di dar botte a tutti. Balanzone, dottore di Bologna, si dà molta importanza, ma nessuno si cura di lui e dei suoi purganti. Preferiscono Gianduia, che è di Torino, patria dei cioccolatini e delle caramelle. Gianduia ha un viso festoso e un codino ridicolo legato con un fiocchetto. Ma il più buffo è Pulcinella, napoletano, vestito di un camiciotto bianco; ha un gran naso nero e scherza su tutto.

Maschere tradizionali: dettato sul Carnevale, 4.3 out of 10 based on 3 ratings
GD Star Rating
loading...
Autore : , 04/01/2020

DETTATO DA STAMPARE

Clicca sull’immagine per stamparla:

 

Maschere tradizionali: dettato sul Carnevale, 4.3 out of 10 based on 3 ratings

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA: *