Maschera di Capitan Spaventa

Capitan Spaventa è uno dei personaggi più antichi della Commedia dell’arte, un capitano che, nonostante il nome, non spaventa proprio nessuno… La maschera Capitan Spaventa è la maschera di Carnevale più conosciuta della Liguria, un soldato sognatore, colto e raffinato. Il suo aspetto è composto ed elegante, così come nobili e curati sono i suoi abiti. 

La storia di Capitan Spaventa

La storia e la fortuna del personaggio di Capitan Spaventa di Vall’Inferna è indissolubilmente legata alla figura del suo creatore e interprete Francesco Andreini (1548-1624) che entrò nella Compagnia dei Gelosi già sul finire del Cinquecento, sposò Isabella e con lei recitò per diversi anni in Italia e in Francia riscuotendo ovunque un grandissimo successo. Nel testo “Le bravure di Capitan Spaventa”, possiamo trovare alcune scene dalle quali emerge il carattere del suo personaggio. Di lui egli dice “io mi compiacqui di rappresentare nelle commedie la parte del milite superbo, ambizioso e vantatore”. In realtà il personaggio da lui ideato è un uomo colto e raffinato, per nulla vanaglorioso come Capitan Matamoros, ma piuttosto poeta e sognatore, che fatica a mantenere la distinzione fra fantasia e realtà sempre pronto a donarsi all’amore

Cosa rappresenta Capitan Spaventa?

Solitamente, la maschera di Capitan Spaventa rappresenta la caricatura del soldato di ventura, fifone, sbruffone e spaccone. Vuole sempre averla vinta e fare fortuna, ma purtroppo viene deriso e ogni sua avventura finisce a suon di botte…

Cosa indossa Capitan Spaventa?

Ha un aspetto composto ed elegante, così come sono nobili e curati i suoi abiti. Di solito, indossa un vestito a strisce colorate, con un cappello ad ampie tese arricchito da piume. Ha lunghi baffi e un grande naso, mentre la lunga spada, con la quale sa essere temerario, pende molto lunga su un fianco.