La combinata nordica

La combinata nordica è stata una delle prime discipline sportive ammesse alle Olimpiadi invernali nel 1924. Le competizioni di combinata nordica sono solo maschili.

La combinata nordica associa due diverse discipline dello sci nordico: il salto con gli sci e lo sci di fondo.

La combinata nordica è nata in Norvegia, dove lo sci è praticato da quasi 5.000 anni! Fuori dalla Norvegia, la combinata nordica si è diffusa soprattutto in Finlandia, Germania, Austria e Giappone, paesi dominano da sempre le competizioni internazionali.

Ci sono quattro tipi di competizioni nella combinata nordica:

  • individuale Gundersen
  • sprint
  • partenza in linea
  • penalty race
  • gara a squadre

La gara più comune è l’individuale Gundersen, che prevede un salto dal trampolino, seguito da 10 km di fondo.

Nella gara sprint,  gli atleti eseguono solo un salto (anziché i due della Gundersen originale). La distanza da percorrere nel fondo è di 7,5 km (anziché 15 km).

Nella gara con partenza in linea, si tiene prima la prova di sci di fondo. I partecipanti partono tutti assieme. Chi ottiene il punteggio complessivo più alto tra fondo e salto vince la combinata.

Nella penalty race, nel salto con gli sci si tiene conto esclusivamente della misura del salto (con una penalità di 3 metri se l’atterraggio è effettuato senza il telemark). La misura del salto è convertita in giri di penalità (da 0 a 4, di 150 metri ciascuno) da eseguire nella gara di sci di fondo di 10 km.

La gara a squadre segue lo stesso meccanismo della Gundersen, e vi partecipano squadre composte da quattro atleti.

Vedi anche>>>
Sport invernali
Le Olimpiadi invernali

Combinata nordica

La combinata nordica, 9.0 out of 10 based on 1 rating
GD Star Rating
loading...
Autore :

Tags: , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


3 − due =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>