Il mulino magico: leggenda sul mare

Il mulino magico

Perché il mare è salato? E’ a causa di un mulino molto particolare, del suo mugnaio e di una banda di pirati… Il mulino magico: una leggenda sul mare per bambini, da raccontare ai bambini o da leggere con loro. Un racconto adatto ai bambini che frequentano la scuola primaria e la scuola dell’infanzia, che proponiamo sia da leggere online che in una versione impaginata e illustrata, da stampare gratuitamente.

Sommario

Storia sul mare per bambini, da stampare

Per stampare la storia, illustrata con un disegno da colorare, scorri la pagina verso il basso e clicca dove segnato: si aprirà una seconda finestra con il racconto per bambini in formato A4 e in pdf, pronto per essere stampato e/o scaricato.

Il mulino magico: testo

C’era una volta un luogo pieno di acqua e vegetazione. E nel mezzo di quel paradiso, una piccola città. Il paese era formato da piccole case bianche. Ma accanto si ergeva una verde collina. E in cima alla collina, un mulino. Le persone più anziane dicevano che questo mulino era magico. Il mugnaio trascorreva le sue giornate riposando, non lavorando insomma, e il mulino gli offriva tutto ciò che volesse senza sforzo.  Gli bastava chiedere:
“Macina, mulino, macina e fai apparire 20 chili di grano così che io possa vederli”. E il mulino eseguiva. Un giorno al mugnaio venne in mente che, se il mulino era in grado di dargli tutto ciò che chiedeva, poteva provare a chiedere altro. Così decise di domandargli delle monete d’oro. Aggiunse le parole magiche e in un batter d’occhio comparirono tante scintillanti monete ai suoi piedi! Non ci volle molto perché i vicini si rendessero conto che qualcosa non andava. E cominciarono a invidiare il mugnaio. Non l’avevano mai visto lavorare ma sapevano che era in grado di ottenere tutto quello che voleva. Certo, l’uomo era generoso, e distribuiva sempre il grano e il mais a tutti gli abitanti del villaggio.
Uno dei vicini suggerì allora di andare al mulino per vedere cosa stesse succedendo, ma nessuno lo sostenne, anche se non era l’unico interessato a scoprire il segreto del mugnaio. Alcuni pirati avevano sentito parlare del misterioso mulino magico. Decisero di avvicinarsi alla città e, in silenzio, rimasero in ascolto per sentire le parole magiche che permettevano al mugnaio di chiedere e ottenere qualsiasi cosa.  Proprio in quel momento sentirono “Macina, mulino, macina, e fai apparire 20 chili di spighe, così che io possa vederle.
Quando il mugnaio andò a dormire, i pirati rubarono le macine dal mulino e le portarono sulla nave. Decisero di provare e chiesero del sale, ma il sale iniziò a germogliare senza sosta e ed i pirati non furono in grado di fermarlo. Non sapevano, infatti, quali parole usare per fermarlo. Così la nave finì per affondare dal sale. Anche le macine affondarono. Nessuno poteva fermarle in quanto nessuno, tranne tranne il mugnaio conosceva le parole magiche per fermarle. Ecco spiegato perché il mare è salato e continuerà ad esserlo per sempre.

Storia da stampare

Clicca sulla storia per stamparla:

Il mulino magico