VESTITI DI HALLOWEEN

Oltre a risparmiare (particolare non del tutto trascurabile…) creare da soli il proprio costume rappresenta una buona occasione per imparare a sviluppare l’ingegno, la manualità e capire quanto possiamo realizzare con le risorse che abbiamo in casa! Senza dimenticare trucchi e maschere per completare l’opera.
La notte del 31 ottobre, è usanza che i bambini vadano mascherati di casa in casa, chiedendo dolcetti e caramelle con la domanda: “Dolcetto o scherzetto?” La pratica di mascherarsi risale al Medioevo e si rifà alla pratica tardomedievale dell’elemosina, quando la gente povera andava porta a porta a Ognissanti e riceveva cibo in cambio di preghiere per i loro morti, il giorno della Commemorazione dei defunti (il 2 novembre). Questa usanza nacque in Irlanda e Gran Bretagna, sebbene pratiche simili per le anime dei morti si rinvengano anche in Sud Italia. Shakespeare ne menziona la pratica nella sua commedia I due gentiluomini di Verona (1593), quando Speed accusa il suo maestro di «lagnarsi come un mendicante a Hallowmas”.