Pasta di sale. istruzioni

Scoprite la ricetta della pasta di sale e tutti i trucchi per prepararla in modo ottimale, cuocerla, conservarla, colorarla…

 

 

 

Preparate la pasta di sale seguendo la nostra ricetta.

Vedi anche>>>
La ricetta della pasta di sale spiegata ai bambini

CONSERVARE LA PASTA DI SALE

  • Avvolgete la pasta di sale in uno strofinaccio pulito.
  • Mettete la pasta di sale avvolta nello strofinaccio in un sacchetto di plastica.
  • Mettete il sacchetto in frigorifero.

In questo modo, la pasta di sale si conserva per una settimana.

Prima di utilizzarla, ricordatevi di tirarla fuori dal frigorifero circa mezz’ora prima, in modo che si ammorbidisca.

Se vi siete dimenticati di tirarla fuori dal frigorifero e non avete tempo, potete rimediare chiudendo la pasta di sale in un sacchetto impermeabile che immergerete in acqua molto calda ma non bollente.

CUOCERE LA PASTA DI SALE

  • Prima di procedere alla cottura, lasciate asciugare la pasta di sale in un ambiente secco per circa 12 ore. Cercate di non aspettare oltre 48 ore perché la pasta risulterebbe troppo friabile.
  • Lasciare asciugare la pasta di sale prima della cottura permette di:
    – ridurre i tempo di cottura
    – evitare che si formino bolle d’aria durante la cottura
    – evitare che l’oggetto si deformi durante la cottura
  • Il tempo di cottura esatto della pasta di sale è difficile da stabilire perché dipende da più fattori:
    – più il tempo di asciugatura è lungo, più il tempo di cottura è corto.
    – più l’oggetto da fare cuocere è grosso e spesso, più il tempo di cottura è lungo.
    – più la pasta è molle (se ha molta acqua), più il tempo di cottura è lungo.

Le regole da rispettare sono:

  • La temperatura: tra 75°C e 110°C – Una temperatura più alta farà gonfiare la pasta durante la cottura.
  • Il tempo di cottura medio per gli oggetti piccoli (con uno spessore da 1 a 2 cm) è di circa 2 ore.
  • Cuocete gli oggetti di pasta di sale come se cucinaste: la soluzione migliore è curare la cottura e togliere gli oggetti dal forno appena sono duri.

COLORARE LA PASTA DI SALE

  • La pasta di sale si può colorare in due modi, prima o dopo la cottura. Scegliete quello più adatto all’età del vostro bambino, al tempo che potete dedicare a quest’attività e all’oggetto che dovete realizzare.

Colorare prima della cottura:

  • Questa colorazione si fa durante la preparazione della pasta di sale, aggiungendo coloranti alla farina o all’acqua.
  • Le paste colorate possono essere preparate in anticipo e mischiate tra di loro.
  • Le paste colorate si utilizzano come qualsiasi pasta da modellare.
  • I colori cambiano leggermente durante la cottura, diventando più chiare, come consumate dal tempo.
  • I particolari come occhi e bocca possono essere aggiunti con della pittura o dei pennarelli dopo la cottura.
  • La pasta di sale colorata con coloranti naturali o alimentari è atossica e dunque più adatta ai bimbi piccoli.

Dipingere la pasta di sale:

  • La pasta di sala si dipinge dopo la cottura.
  • I particolari sono facili da eseguire.
  • I colori non si modificano, soprattutto se si utilizzano vernici.
  • La pittura può essere eseguita in un secondo momento.
  • La pittura può richiedere tempo e impegno al bambino.

DECORARE LA PASTA DI SALE
La pasta di sale può essere decorata in molti modi diversi. Vi suggeriamo qualche idea:

  • L’uovo: spalmato sulla pasta di sale, li darà un colore dorato.
  • Il latte: come l’uovo ma attenzione! Aggiungetelo a metà cottura se no, il colore dorato diventerà un colore marrone!
  • Semi di tutti i tipi: lenticchie, pepe, cumino, mais, caffè, chiodi di garofano, anice…
  • La sabbia
  • La pasta
  • I vegetali: fiori, foglie, piantine…
  • Le perle, i bottoni… ma attenzione ad utilizzare unicamente elementi che non brucino nel forno)
  • I lustrini
Pasta di sale. istruzioni, 7.0 out of 10 based on 48 ratings
GD Star Rating
loading...
Autore :

Tags:

27 Commenti a Pasta di sale. istruzioni

  1. pippi scrive:

    mi piace moooolto ; D

    GD Star Rating
    loading...
    • Cose per Crescere scrive:

      Graaaazie!

      GD Star Rating
      loading...
  2. Patty scrive:

    Che sito meraviglioso! La mia bimba non ha ancora 2 anni, ma da tempo facciamo qualche attività assieme e tutti questi lavoretti sono perfetti per aiutarmi a farla crescere in maniera creativa!!!

    GD Star Rating
    loading...
  3. FEDERICA scrive:

    favoloso !!!!!!!!

    GD Star Rating
    loading...
  4. valeria scrive:

    E’ un’idea ottima!! Meglio del pongo….pieno di coloranti chimici!

    GD Star Rating
    loading...
  5. MARIA LUISA scrive:

    Sito favoloso. Grazie e… Buon Natale……

    GD Star Rating
    loading...
    • Cose per Crescere scrive:

      Grazie! E tanti auguri!

      GD Star Rating
      loading...
  6. Anna Lorenza scrive:

    Salve qualcuno può aiutarimi?ho degli oggetti fatti in pasta di sale,risalgono a qualche anno fà,sono delle decorazioni x l’albero di natale,quest’anno si stanno ammorbidendo,tanto da cadere dall’albero,vorrei non buttarli per me hanno un valore inestimabile,li ho realizzati co mia figlia. Come posso fare x non rovinarli tutti? aiutooooo

    GD Star Rating
    loading...
  7. Tortughita scrive:

    @anna Lorenza: secondo me ha assorbito umidità…. O metti le decorazioni sopra il termosifone x qualche ora oppure le metti in un contenitore ermetico e le ricopri di riso che ne dovrebbe assorbire l’umidità. Lasciale almeno 2-3 giorni.

    GD Star Rating
    loading...
  8. ValeYaya90 scrive:

    Un’info veloce veloce! Volevo fare con la mia bimba le impronte delle manine per la festa del papà che è domani (purtroppo mi son ridotta all’ultimo…). Siccome non ho il forno, quanto devono stare sul termosifone per indurirsi bene? Va bene solo quello per poi poterli utilizzare in qualche modo? Grazie e buona giornata a tutti!!!

    GD Star Rating
    loading...
    • Cose per Crescere scrive:

      Quanto devono stare sul termosifone, è difficile dirlo perché dipende dal grado di umidità e dalla temperatura… in 24 ore dovreste farcela ma non è garantito. Alla peggio, il papà potrà vedere il suo regalo ma dovrà aspettare un giorno per averlo… Buona fortuna e buon lavoro!

      GD Star Rating
      loading...
  9. elena scrive:

    oggi sperimenterò con mio figlio (dato che sono i ferie) questa pasta di sale, faremo decorazioni natalizie per l’albero di Natale. Ti farò sapere se mi sono divertita più io o lui ah ah ah

    GD Star Rating
    loading...
    • Cose per Crescere scrive:

      Buon lavoro e aspetto notizie!

      GD Star Rating
      loading...
  10. stefania scrive:

    Salve non ho capito ,ma se faccio i biscotti e li decoro con perline gli posso mettere in forno a cucinare ,grazie

    GD Star Rating
    loading...
    • Cose per Crescere scrive:

      Ciao, biscotti in pasta di sale?

      GD Star Rating
      loading...
      • stefania scrive:

        Volevo dire le formine x biscotti da appendere

        GD Star Rating
        loading...
      • Cose per Crescere scrive:

        Dipende dal materiale di cui sono fatte le tue perline. Le perline di vetro vanno bene. Esistono anche perline fatte con una plastica dura che non brucia. Il mio consiglio è di fare una prova mettendo 1 o 2 perline nel forno alla temperatura e per il tempo che occorre per cuocere la pasta di sale. Dai un’occhiata ogni tanto e guarda cosa succede… Fammi sapere!

        GD Star Rating
        loading...
  11. samanta scrive:

    Ciao ho fatto delle decorazioni x natale solo che nella cottura si sono gonfiati cosa devo fare? Grazie ciao

    GD Star Rating
    loading...
    • Cose per Crescere scrive:

      Ciao! La tua pasta di sale era probabilmente ancora troppo umida oppure la temperatura del forno troppo alta. Per evitare che la pasta di sale si gonfi durante la cottura, devi lasciare asciugare le tue creazioni almeno per 12 ore (non oltre le 48 ore).
      La temperatura del forno deve essere tra i 75°C e i 110°C e mai troppo alta.
      Se le tue decorazioni si sono raffreddate e indurite, temo che non ci sia niente da fare… Un trucco durante la cottura: lascia lo sportello del forno leggermente aperto in modo che l’umidità possa uscire.
      Spero che le tue decorazioni non si siano deformate troppo!

      GD Star Rating
      loading...
  12. Federica scrive:

    Ciao!
    E x quanto riguarda i decori con foglie/piante/fiori, come funziona?

    GD Star Rating
    loading...
    • Cose per Crescere scrive:

      Ciao! Dipende dal risultato che vuoi ottenere. Se vuoi che foglie/piante/fiori (già essiccati) mantengano il colore, ti consiglio d’incollarli sulla pasta di sale cotta e raffreddata. Se no, aggiungili a metà cottura ma fai prima una prova, come per le perline, per essere sicura che quello che hai scelto non si bruci.
      Facci sapere, più esperienze e ritorni abbiamo e più è utile per tutti. Buon lavoro!

      GD Star Rating
      loading...
  13. Monica87mi scrive:

    Bellissima idea. Con mia figlia di due anni e mezzo volevo realizzarli per le decorazioni di Natale. Una domanda: una volta finite le feste, come le conservo? Tengono negli anni o marciscono?! Scusate, ma non le ho mai tenute le mie “creazioni”

    GD Star Rating
    loading...
    • Cose per Crescere scrive:

      Le creazioni in pasta di sale si conservano anche per diversi anni. Cerca solo di tenerli al riparo dall’umidità e dalla polvere.
      Aspettiamo di vedere i vostri lavori!

      GD Star Rating
      loading...
  14. Dania scrive:

    Buon pomeriggio, volevo avere qualche informazione. Io sono una mamma e volevo intraprendere anche io la strada della pasta di sale…ho dei ricordi meravigliosi. Volevo capire più che altro i tempi di cottura del forno mi sembrano abbastanza lunghi… in questo periodo fa tanto caldo posso sfruttare il calore del sole? Grazie mille!

    GD Star Rating
    loading...
    • Cose per Crescere scrive:

      Assolutamente si, puoi approfittare del calore del sole! Magari sarà un po’ più lungo ma sicuramente meno laborioso e potrai seguire l’asciugatura. Fammi sapere com’è andata! Un saluto e a presto :)

      GD Star Rating
      loading...
  15. Dania scrive:

    Buon pomeriggio,

    chiedo scusa se rispondo con otto mesi di ritardo.
    L’anno scorso visto il caldo ne ho approfittato e insieme al mio bimbo e due amichette abbiamo provato la vostra ricetta e abbiamo utilizzato la cottura “solare”.
    Rimanendo sotto il sole per due/tre giorni e girandoli al momento opportuno siamo riusciti a fare: stelle, cuori, fiori, foglie e animali di ogni tipo.
    In inverno invece usiamo la cottura del “termosifone” e anche li un successone.
    E dopo tutto questo “sfornare” e faticare…li coloriamo con i colori a tempera.

    Ringrazio il sito cose per crescere!
    Una abbraccio
    Leonardo, Michelle, Evelyn e Dania

    GD Star Rating
    loading...
    • Cose per Crescere scrive:

      Confermo che la cottura “termosifone” funziona benissimo. Grazie a voi e complimenti per la produzione intensa, aspettiamo qualche foto!
      Un abbraccio a tutti voi

      GD Star Rating
      loading...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove − 1 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>