Italia-Ucraina: Benvenuti bambini

Tanti bambini scappati dalla guerra sono già arrivati nel nostro Paese e dappertutto hanno trovato maestre e compagni pronti ad accoglierli in classe. Un modo per tornare alla normalità. Pur così piccoli hanno già vissuto esperienze tremende, come essere costretti a scappare da casa, lasciando a combattere padri e fratelli più grandi.

Sommario

Come vengono accolti questi bambini?

Ci sono delle associazioni che aiutano questi bambini. Chi lavora in queste associazioni procura cibo, acqua, coperte. Fornisce medici, infermieri e medicine per chi non sta bene. Molte sono le famiglie che ospitano per un certo periodo questi bambini e li portano a scuola. Qui ad attenderli c’è un cartello con la scritta “benvenuti” in lingua ucraina e nei cortili i compagni cantano e sventolano bandierine ucraine e italiane.  
È bello aiutare chi ne ha bisogno.

Tu cosa puoi fare?

Puoi chiedere ai tuoi genitori di trovare un’associazione di volontari che porta materiale, cibo, medicine, vestiti ai chi è fuggito dall’Ucraina o a chi si trova al confine e dare loro un aiuto.  O ancora partecipare ad una raccolta di soldi oppure appendere alle finestre della tua casa una bandiera di pace e dell’Ucraina.

Hai qualche altra idea?

Stefania Fanucci

per sapere