Frasi di fine anno scolastico per i bambini

Frasi per la fine dell'anno scolastico

La fine della scuola si sta avvicinando e trovare le parole per salutare e ringraziare i bambini che abbiamo accompagnato durante tutto questo anno non è sempre facile. Frasi di fine anno scolastico, con quel pensiero che racchiude tutti i momenti e le giornate passate a imparare e crescere insieme, da scrivere su un biglietto o su un diploma di fine anno da conferire ai bambini.
A secondo che l’anno di scuola che finisce sia quello della scuola dell’infanzia, delle classi della scuola primaria o della quinta elementare, abbiamo selezionato una serie di frasi, piccole poesie e citazioni.

Frasi per salutare i bambini della scuola primaria

  • Cari bambini, un anno è già passato e siete diventati un po’ più grandi, tutti insieme perché siamo una squadra. Ora è il momento di salutarci e di riposare ma presto torneremo ad abbracciarci!
  • La campanella è ormai suonata e la scuola è terminata. Siamo pronti per andare a goder l’estate e il mare! A breve nuovi amici incontreremo ma dei vecchi non ci scorderemo. E presto torneremo nella scuola che inizieremo.
  • Siamo tutti nati per fare grandi cose.
  • Cari bambini, l’estate è arrivata! Basta compiti da fare, sole e vacanze a profusione! Ci rivediamo a settembre, felici, riposati e con mille cose da raccontare.
  • Siete fatti d’infinito.
  • Cari bambini, di tutta la mia vita non ricordo tempo più bello di quello trascorso con voi. Rimanete nei miei pensieri e nel mio cuore e voi, non dimenticare di guardare sempre con occhi nuovi, di continuare ad essere curiosi e di non smettere mai di volare.

Frasi  e poesie per salutare i bambini della Scuola dell’infanzia

  • Un bambino può insegnare sempre tre cose ad un adulto: a essere contento senza motivo, a essere sempre occupato con qualche cosa, a pretendere con ogni sua forza quello che desidera. Grazie per essere stati i miei maestri.
  • E adesso non sono più la tua maestra, ma rimarrai qui, dentro la testa, dentro il mio cuore e in mezzo ai miei pensieri anche quando io sarò per te già ieri.
    Per me sei ieri, oggi e anche domani, sei stato il bimbo dato alle mie mani per diventare ragazzo e uomo fiero. Ma in fondo io so già quello che resta, sarò per te per sempre la maestra e tu per me non uno dei tanti ma il più importante, come tutti quanti. (Germana Bruno)
  • A te che sei…
    Radice di tutte le radici, germoglio di tutti i germogli e cielo dei cieli di un albero chiamato vita, che cresce più alto di quanto l’anima possa sperare, più vivo di quanto la mente possa celare. Prendo il tuo cuore e lo porto con me nel mio. (E.E. Cummings)
  • Cari bambini, siete stati e sarete sempre uno scrigno che conserverà i miei tesori più preziosi. Grazie
  • Non ti auguro un dono qualsiasi, ti auguro soltanto quello che i più non hanno. Ti auguro tempo, per divertirti e per ridere. Se lo impiegherai bene potrai ricavarne qualcosa.
    Ti auguro tempo, per il tuo fiore e per il tuo pensare, non solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri.
    Ti auguro tempo, non per affrettarti e correre ma tempo per essere contento.
    Ti auguro Tempo, non soltanto per trascorrerlo, ti auguro tempo perché te ne resti, tempo per stupirti e per fidarti e non soltanto per guardarlo all’orologio.
    Ti auguro tempo per toccare le stelle e tempo per crescere, per maturare.
    Ti auguro tempo per sperare nuovamente e per amare, non ha più senso rimandare.
    Ti auguro tempo per trovare te stesso per vivere ogni tuo giorno, ogni tua ora come dono.
    Ti auguro tempo anche per perdonare, ti auguro tempo, tempo per la vita. (Elli Michler)

Poesie per salutare gli alunni di quinta elementare

  • Ricordo i primi giorni di anni ormai lontani, ricordo i vostri visi e i tanti nomi strani, ricordo le recite, i giochi e i grandi pianti, ricordo le risate e le lezioni interessanti, ricordo le domande quelle buffe e intelligenti, ricordo le parole e le bocche senza denti, ricordo i compleanni, i disegni e le canzoni, ricordo le promesse, i sorrisi e le emozioni. Ricordo i loro sguardi, le piccole braccia al collo, ricordo i bigliettini e i baci a francobollo. Ricordo che nel mondo dovrò lasciarvi andare ma quanto vorrei ancora accanto a voi restare! Ricordate miei cari la più importante lezione: la felicità è abbracciare la vita con passione! (Maria Ruggi)
  • È finita ormai la quinta, la partita forse è vinta. Io ti lascio al nuovo volo che sei pronto a fare solo. Tu non vali il voto preso, il viaggio ha un altro peso. Per sapere quanto vali, forza, indossa le tue ali. Ci son dentro i nostri anni di fatica, corse, affanni, ci son dentro le lezioni, tutte con le emozioni. Io lo so che sei speciale, sei te stesso, non è male. Io lo so che provi gusto a voler stare nel giusto. Ma se frenano il tuo volo, mi rivesto nel mio ruolo. Se lo sforzo non da frutti, torno qui per te, per tutti. (Giuseppe Bordi)