Baby clothes, come insegnare ai bambini a vestirsi da soli

Il rapporto fra bambini e abbigliamento è spesso particolare. Ci sono bimbi che adorano i vestiti, e che preferiscono sceglierli da soli, e altri che invece non riuscirebbero mai a fare a meno del supporto della propria mamma o del papà. Ecco perché oggi approfondiremo insieme alcune linee guida e alcuni consigli utili su come insegnare ai bimbi a vestirsi in piena autonomia.

Sommario

I must have per l’abbigliamento dei bambini

Così come avviene nel mondo degli adulti, anche in quello dei bimbi l’abbigliamento poggia su alcune certezze e su alcuni pilastri. Si parla di vere e proprie tendenze di moda che si ripresentano ciclicamente. Fra questi autentici must have, troviamo ad esempio le t-shirt in cotone organico, un materiale delicato da includere nei tessuti che è meglio scegliere per i piccoli, o, se invece si parla di scarpe, le sneakers: un evergreen comodo e anche bello esteticamente. Nella lista dei capi adatti per un bimbo o una bimba troviamo anche le tute in due pezzi e i leggins dalle varie fantasie, insieme ad altri grandi classici come i jeans. Questi è bene che siano elasticizzati, per non risultare troppo costringenti quando il bambino gioca o resta seduto.

Ma chi è il responsabile della scelta di tutti questi capi? Spesso sono gli stessi bambini a preferire degli indumenti rispetto ad altri, ma altrettante volte intervengono i genitori, che affiancano i più piccoli nell’attività del vestire. Per i bambini che iniziano a crescere e ad avere un’età consona alla possibilità di vestirsi da soli, è importante che i genitori gli insegnino come fare. L’atto del vestirsi, per prima cosa, deve essere affrontato come un momento di gioco, per evitare di mettere pressione al piccolo.

In secondo luogo, il bimbo è in grado di apprendere velocemente per merito della propria memoria visiva, quindi basterà simulare i gesti della vestizione con calma, e ripeterli fino a quando il bambino non li imiterà alla perfezione.

Naturalmente c’è chi impara subito e chi invece impiega più tempo: da bravi genitori, mamma e papà devono sempre avere molta pazienza, senza mettere fretta al bambino.

Le tendenze baby clothes inverno 2021

Come anticipato poco sopra, il cotone non è una semplice scelta di tendenza ma un materiale quasi fondamentale per un bambino. È morbido, naturale e traspirante, quindi non causa irritazioni e non mette a rischio la loro pelle, più delicata rispetto a quella degli adulti. Non stupisce, dunque, trovare il cotone protagonista anche nel settore dell’intimo per bambini. Se si parla di underwear, infatti, questo è in assoluto il tessuto protagonista, da preferire a tutti gli altri. Non a caso alcuni tra i capi intimi maggiormente scelti dai genitori sono realizzati proprio in cotone, come ad esempio le mutandine per bambino di Cotonella che, oltre ad essere originali con colori e texture divertenti, sono totalmente sicuri a contatto con la pelle e riescono a proteggere la corretta igiene intima del bimbo. Se si considerano, poi, le ultime novità provenienti dal mondo della moda baby per l’inverno 2021, il primato va ai pantaloni a scacchi e alle t-shirt eleganti in stile inglese, che rendono cool e di classe qualsiasi bambino. Si aggiungono alla lista anche le giacche in falso montone, ottime per comfort e calore, e gli stivaletti di diverse misure, da quelli più alti a quelli alla caviglia; con questi il proprio bimbo potrà giocare e muoversi senza problemi su qualsiasi superficie, e gli abbinamenti con gli altri capi da indossare non saranno per nulla complessi.