Come organizzare una gita in montagna con bambini (da 7 a 12 anni) - Cose Per Crescere

Come organizzare una gita in montagna con bambini (da 7 a 12 anni)

Le passeggiate in montagna sono una magnifica esperienza di scoperte da condividere con i nostri figli. Come possiamo organizzare una gita in montagna perché i bambini si divertano e, allo stesso tempo apprezzino la camminata? Tra i 6 e gli 8 anni, la maggior parte dei bambini diventa più vigorosa, acquista più forza fisica e, soprattutto, inizia ad essere in grado di gestire la propria fatica che, ovviamente, non è pari a quella di un adulto. E’ quindi importante trovare quella giusta via di mezzo che permetta a tutti di condividere e apprezzare pienamente l’esperienza della passeggiata in montagna.

Oltre alle regole da seguire per le passeggiate in montagna con i bambini più piccoli (clicca qui) cerchiamo sempre di suscitare l’entusiasmo del bambino legando escursionismo e scoperta della natura:

  • Facciamo in modo che il bambino arrivi sempre alla meta: iniziamo con passeggiate brevi e aumentiamo gradualmente la difficoltà.
  • Diamo un obiettivo all’escursione: andiamo fino al lago dove ci sono i tritoni, o fino a quella roccia dove ci si può arrampicare, alla capanna del pastore dove si può fare un picnic, ecc.
  • Proponiamo al bambino di compiere piccole imprese: scalare una cima, arrivare al passo all’alba, eseguire un (breve) palcoscenico notturno… e renderlo fiero di queste imprese, parlandone poi in presenza di altri!
  • Equipaggiamo il bambino con piccoli accessori: un giorno sarà un binocolo (con il quale cercheremo di osservare un camoscio o un’aquila…), un altro giorno una bussola, una lente d’ingrandimento…
  • Invitiamo un amico a condividere questo momento speciale.
  • Cogliamo l’occasione per scoprire insieme la natura, la geologia…
  • Di tanto in tanto, organizziamo un gioco, una caccia al tesoro, una ricerca da effettuare durante l’escursione, un gioco di orientamento.
  • Si può anche tenere un diario di bordo, dare al bambino il compito di scattare foto e poi scrivere un piccolo resoconto con lui.
  • Infine, possiamo coinvolgere il vostro bambino nella preparazione della gita: scelta delle tappe, dell’itinerario, del punto di arrivo… e, poco a poco, insegnarli a leggere le mappe!
  • Al termine della giornata, stampiamo un bel diploma di grande camminatore da conferire al bambino!

Cosa non fare in una gita in montagna con i bambini:

  • Caricare il bambino con uno zaino troppo pesante: aspettare che il bambino sia davvero amante delle escursioni (e abbastanza vigoroso!) prima di fargli portare un peso.
  • Lasciare che il bambino sia mal equipaggiato: con scarpe troppo piccole, infradito, senza cappello o con un indumento non adatto.
  • Se il bambino prepara il suo zainetto da solo, non esitare a controllare che abbia preso abbastanza acqua, che abbia sia indumenti da pioggia che da sole.
Come organizzare una gita in montagna con bambini (da 7 a 12 anni), 10.0 out of 10 based on 1 rating
GD Star Rating
loading...
Autore : , 10/06/2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA: *