Aggiornare la stanza di un bambino che cresce

Ridecorare la casa può risultare per tanti di noi sia un piacere che un dovere. il piacere è dovuto al fatto che è bello mettere ogni tanto in azione il proprio cervello e la propria manualità per fare qualcosa che non richieda solo di rimanere di fronte al proprio computer per l’ennesima video conferenza su Zoom. C’è qualcosa di quasi zen nel mettere al lavoro le proprie mani e rinnovare il proprio ambiente; porta un senso di pace e soddisfazione che si concretizza quando, alla fine del lavoro, possiamo vedere il risultato del nostro progetto in maniera concreta nella nostra casa. L’elemento del dovere risulta dal fatto che la casa come, tutte le cose di questo mondo, dopo qualche anno comincia ad usurarsi e richiede che ci si metta mano che si abbia voglia o meno. Particolarmente in questo periodo, dopo oltre un anno passato chiusi in casa tutti insieme a causa della pandemia a lavorare, giocare e a rilassarsi, le nostre pareti domestiche hanno sicuramente bisogno di una mano di fresco. Di tutte le stanze della casa quella che sicuramente necessita di essere rinnovata in maniera più frequente è quella dei nostri figli. Infatti, questa non funge solamente da rifugio per loro, ma ne deve riflettere anche i passi della loro crescita. I colori tenui e soffusi che avevamo scelto per le pareti quando i nostri bambini erano piccoli erano perfetti per fare da sfondo ai loro primi passi in questo mondo, ma non sono più adeguati per un bimbo che comincia ad avere interessi e passioni più concrete. In questo contesto è sempre opportuno considerare quali opzioni ci sono sul mercato. Se avete sfogliato delle riviste di arredamento o fatto attenzione alle tante serie su Netflix, avrete notato la crescente popolarità della carta da parati. Questo strumento di arredamento ha fatto enormi passi in avanti dal punto di vista di materiali soluzioni decorative rispetto alla fragile tappezzeria in carta che forse ricordate nel soggiorno dei vostri nonni. La rivoluzione tecnologica ha portato infatti una grande quantità di nuovi materiali soluzioni che la rendono duttile e utilizzabile anche in ambiti una volta considerati non idonei. I modelli di carta da parati per bimbi sul mercato sono oggigiorno facili da installare, robusti, spesso lavabili e talvolta dotati di caratteristiche sorprendenti. Vediamo dunque qualche modello che possa ispirare la vostra immaginazione (e quella dei vostri figli).

Sommario

Gli anni della prima infanzia

Un classico errore di tutti i genitori è quello di pensare, prima dell’arrivo del pargolo, che l’arredamento delle pareti della cameretta già pronta sarebbe durato anni. Solitamente si opta per i classici colori pastello, e per i primi mesi è una scelta eccellente. In quei mesi gli occhi del bambino non riescono a mettere a fuoco, quindi un colore tenue e uniforme è un’ottima scelta. Il bambino però cresce a gran velocità, comincia prima a gattonare, poi a camminare, esplorando il mondo che lo circonda. Questo è il momento di offrire ai suoi occhi curiosi qualcosa di interessante da guardare. Una scelta interessante è quella di mantenere una tonalità di colore pastello ma aggiungere motivi incantati come in questo splendido modello chiamato Drakhimlen. Draghi, montagne incantate, torri che si ergono fra le nuvole possono fare da sfondo per le tante avventure della fervida immaginazione di un bambino.

Se c’è una cosa che accomuna le bambine di ogni generazione è il loro amore per gli unicorni. Questo mitologico animale sembra avere un potere capace di incantare e di attirare l’attenzione dei più piccoli. Perché non decorare dunque una parete della loro camera con un una carta da parati raffigurante unicorni fatati come questa, chiamata True Unicorns.

Preadolescenza

Succede a grande velocità: improvvisamente tuo figlio non è più un bambino, ma uno scolaro completamente cresciuto. Dotato di passioni ed interessi ben precisi, a volte dettati da amici e compagni di classe, questa fase segna la fine dei giorni in cui potevi scegliere l’arredamento della sua stanza da solo. Ora è il momento di coinvolgerlo nella scelta della carta da parati e trovare qualcosa che collimi con i suoi interessi.  Un classico motivo in grado di appassionarlo, particolarmente su una singola parete è quello di combinarlo con i classici eroi della Marvel come nel modello Marvel Wood:

Quelle che vi abbiamo proposto sono solo alcune idee nell’oceano di carte da parati che attende di essere scoperto. Andate ad esplorare!