Come risolvere i problemi di matematica - Cose Per Crescere

Come risolvere i problemi di matematica

Per i bambini non è sempre facile risolvere un problema di matematica e insegnarli come fare, qual’è il giusto approccio e come farli capire il processo logico da adottare? La prima domanda alla quale dovremmo aiutarlo a rispondere è:

1. COS’E’ UN PROBLEMA DI MATEMATICA?

Iniziamo con parlarne con il bambino per sapere se ha capito cos’è un problema di matematica, com’è costruito e a cosa serve.

Spieghiamo al bambino che un problema di matematica è una situazione o un enunciato che contiene:

  • Informazioni che servono a:
  1. Illustrare la situazione nella quale ci si trova.
  2. Dare un nome o precisare chi sono gli individui o gli oggetti che sono all’interno di questa situazione.
  3. Dare indicazioni che ci permetteranno di rispondere alla domanda che ci viene posta.
  • Domande alle quali dobbiamo rispondere utilizzando le informazioni che ci sono state dateCi sono tre tipi di domande:
  1. Le domande che aiutano a capire l’enunciato del problema.
  2. Le domande che aiutano a trovare (o a calcolare) le informazioni che ci mancano.
  3. La domanda finale che è anche la soluzione del problema.

La prima cosa da fare è quindi aiutare il bambino a distinguere le diverse domande ed i loro contenuti.

2. CAPIRE L’ENUNCIATO

La seconda tappa è assicurarci che il bambino abbia capito quello che ha letto. Un bambino può sapere leggere benissimo senza avere per forza capito quello che ha appena letto, sia perché alcune parole gli sembrano prive di senso sia perché la situazione o la storia che gli è presentata non ha, ai suoi occhi, né capo né coda.

  • Assicuriamoci che il bambino capisca tutte le parole dell’enunciato. Cerchiamo di identificare le parole che non appartengono al vocabolario abituale del bambino e chiediamogli di spiegarci cosa significano queste parole. Se necessario, consultiamo insieme un vocabolario per trasmettergli l’abitudine di cercare nel vocabolario quello che non capisce.
  • Oltre alle parole, il bambino può benissimo non capire l’insieme dell’enunciato, semplicemente perché non riesce a “visualizzare” e a rappresentarsi la situazione. Cerchiamo di farlo con lui attraverso le parole o con l’aiuto di un disegno o di uno schema.

3. CAPIRE LA RICHIESTA

La situazione è capita. Il bambino deve ora capire cosa gli viene richiesto. In altre parole, deve individuare:

  • La domanda finale.
  • Le domande che lo aiuteranno a rispondere alla domanda finale.

4. TROVARE GLI INDIZI

Spieghiamo al bambino che tutte le informazioni che servono a trovare la soluzione sono contenute nell’enunciato ma che sono spesso nascoste o codificate. Bisogna dunque trasformarsi in un detective per identificare tutte le informazioni da utilizzare per riuscire a rispondere alle domande.

Se il bambino ha capito la domanda finale, chiediamogli di trovare nel testo dell’enunciato:

  • Tutti gli elementi di risposta.
  • Le informazioni o gli indizi che possono aiutarlo a trovare le informazioni che mancano.

5. TRADURRE GLI INDIZI (LE INFORMAZIONI) IN OPERAZIONI

Quando il bambino ha recuperato tutte le informazioni che gli saranno necessarie, deve tradurle in operazioni matematiche:

  • Addizioni
  • Sottrazioni
  • Moltiplicazioni
  • Divisioni

6. VERIFICARE IL LAVORO SVOLTO

Insegnare al bambino a rileggere e verificare il proprio lavoro è fondamentale. E’, e sarà in futuro, l’unico modo che avrà a disposizione per auto-correggersi e continuare a progredire da solo senza ricorrere ad aiuti esterni, un passo fondamentale per l’adulto che diventerà.

Come risolvere i problemi di matematica, 7.8 out of 10 based on 27 ratings
GD Star Rating
loading...
Autore : , 26/02/2012

Tags: ,

9 Commenti a Come risolvere i problemi di matematica

  1. Elena Pellizzoni says:

    Vorrei chiedervi se potete inserire altre molte informazioni su questo sito e poi vorrei sapere chi. Siete ? Perche siete bravissimi a spiegare i problemi.

    GD Star Rating
    loading...
    • Cose per Crescere says:

      Ciao! Che tipo di informazioni ti potrebbero interessare?
      Per conoscerci, guarda in basso, nella sezione “Chi siamo”.

      GD Star Rating
      loading...
  2. testa luigia says:

    ci sono 7 ragazze
    per ogni ragazza a 7 sacchi
    ogni sacco contiene 7 gatti
    ogni gatto a 7 piccoli.
    Quante zampe hanno in tutto?

    GD Star Rating
    loading...
  3. viviana says:

    come si può risolvere questo seguente problema:Per arredare la cameretta di Aurora ,la mamma e il papà acquistano un lettino a euro 316 ,un armadio a euro 1095 e un contenitore per i giocattoli a euro 125. Decidono di pagare tutto in 24 rate.A quanto ammonta ogni rata?

    GD Star Rating
    loading...
  4. viviana says:

    un’azienda confeziona 10500 pasticcini in vassoi da 12 pasticcini ciascuno.Dalla vendita di ogni vassoio ricava 7,50 euro.Qual’è il ricavo totale

    GD Star Rating
    loading...
  5. Silvia says:

    Il signor Giulio decide di saldare un debito con 9 mesi di anticipo. Ottiene così uno sconto del 7,8% annuo risparmiando 483,75 euro. A quanto ammontava il debito?

    GD Star Rating
    loading...
  6. romeo says:

    un pasticcere per preparare alcune crostate spende €12 per la farina,€80 per lo zucchero,€30 per le uova,€15 per il burro ed 80 per la frutta utilizzata.quanto deve ricavare se dalla vendita delle crostata desidera guadagnare €350

    GD Star Rating
    loading...
  7. Ian says:

    In un pacchetto la nonna ha tre tipi diversi di caramelle: all’arancia, al limone e alla fragola.
    Nel pacchetto c’è un numero diapari di caramelle.
    Le caramelle alla fragola sono le più numerose.
    Il numero di caramelle all’arancia e di quelle al limone è lo stesso.
    Il prodotto dei tre numeri è 36.
    Quante caramelle di ciascun tipo ci sono nel sacchetto della nonna?

    GD Star Rating
    loading...
  8. tommi says:

    in un asilo ci sono 66 bambini: quelli di eta compresa tra 1 e 2 anni sono il quadruplo di quelli che hanno meno di 1 anno e quelli con eta compresa tra 2 e 3 sono 3 in piu di quelli di eta compresa tra 1 e 2 anni. determina in numero dei bambini di ogni fascia

    GD Star Rating
    loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA: *