Inizio scuola 2020: come sarà la scuola primaria a settembre

Inizio scuola 2020: come sarà per la scuola primaria?

Il mese di settembre di quest’anno 2020 segnato dal COVID, si prefigura come un appuntamento molto atteso sia dal mondo della scuola che dai nostri bambini (e da noi genitori…). Come sarà il rientro a scuola? Quali misure saranno adottate?
Le linee guida sono state pubblicate: si riparte il 14 settembre. “A settembre si torna a scuola in presenza e in sicurezza” lo ha detto la ministra dell’istruzione Lucia Azzolina. Vediamo come.

  • Niente divisori in plexiglas tra i banchi ma mantenimento del distanziamento fisico tra gli studenti, ovvero un metro tre “le rime buccali” (cioè da bocca a bocca).
  • Per quanto riguarda l’uso delle mascherine, bisognerà aspettare il parere del Comitato Tecnico Scientifico aggiornato al quadro epidemiologico del momento e che sarà comunicato 2 settimane prima dell’inizio delle lezioni.
  • I bambini torneranno sui banchi di scuola. La didattica a distanza rimarrà una soluzione complementare. Altro sarà per le scuole superiori che potranno prevedere “didattica digitale integrata”.
  • Entrata e uscita da scuola saranno scaglionate.
  • La frequenza sarà a turni, in gruppi di alunni provenienti non solo dalla stessa classe ma anche da altre classi o anni in corso. In pratica, le classi saranno divise in più gruppi di apprendimento, con orari diversi.
    Anche la mensa potrà essere organizzata su più turni per potere garantire il giusto distanziamento. Le scuole potranno anche decidere di fare consumare il pasto nella propria aula.
  • Dovranno essere garantiti ingressi, uscite, deflussi e distanziamenti adeguati in ogni fase della giornata scolastica, per alunni, famiglie, personale scolastico e non scolastico.

Questi gli assi principali su cui si sviluppano le linee guida per la riapertura delle scuole a settembre. Tuttavia, saranno le singole scuole a decidere. Ciascun istituto potrà avvalersi delle varie possibilità proposte dal ministero, organizzando gli spazi interni ed esterni in modo tale da evitare assembramenti all’ingresso e all’uscita.

Qualora l’andamento epidemiologico dovesse configurare nuove situazioni emergenziali a livello nazionale o locale, sulla base di un tempestivo provvedimento normativo, potrebbe essere disposta nuovamente la sospensione della didattica in presenza e la ripresa dell’attività a distanza, attraverso la modalità di didattica digitale integrata.

Inizio scuola 2020: come sarà per la scuola primaria?, 10.0 out of 10 based on 1 rating
GD Star Rating
loading...
Autore : , 02/07/2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA: *