Il tennis

Il gioco del tennis, molto probabilmente derivato da un gioco praticato dai nobili francesi  nel XVI secolo, è ormai un gioco accessibile a tutti. Il tennis contrappone due giocatori (o due coppie di giocatori) che, con l’utilizzo di una racchetta, colpiscono una palla rimandandola nell’altra metà del campo e cercando di fare in modo che l’avversario non riesca a ribatterla dopo il primo rimbalzo.

Il campo da gioco è rettangolare, diviso in due da una rete e può essere in terra battuta, in cemento, in erba o in materiale sintetico. Si può giocare sia all’aperto che al coperto. Il campo è inoltre delimitato da righe bianche che lo dividono in zone, in base anche al tipo d’incontro (singolo o doppio). Gli incontri si suddividono in partite o set, costituiti da 6 o più giochi. In base ai diversi tornei, gli incontri si disputano al meglio dei 3 o 5 set.
La numerazione del punteggio è particolare e si pensa abbia origini medievali francesi. Infatti, i punti sono assegnati in una successione di 15 – 30 – 40 – vittoria. Per vincere sia un set sia una partita, il giocatore deve avere un vantaggio di almeno 2 punti sul suo avversario.

UN PO’ DI STORIA…
Il gioco del tennis discende da un vecchio gioco francese, il Jeu de Paume, che trae a sua volta le proprie origini da un antico gioco greco, lo spheristiké. Il Jeu de Paume ha in comune con il gioco del tennis moderno soltanto la rete che divide il campo e l’uso di racchette per colpire la palla. Paume significa letteralmente palmo perché in origine era giocato direttamente con il palmo della mano. Dal Jeu de Paume sono derivati anche tutti i “cugini” del gioco del tennis come pelota, ping-pong, squash… La parola tennis deriva dal francese “tenez” che significa “tenete!”, esclamazione cha accompagnava il lancio della palla.
Il primo regolamento del gioco del tennis è stato stabilito in Inghilterra, nel 1875 ed è diventato definitivo nel 1888 con la nascita della prima associazione tennistica inglese. Il tennis approda in Italia, con il gioco del calcio, nel 1880 in Liguria, rimanendo uno sport d’élite fino al dopoguerra. Il primo campionato di tennis italiano risale al 1895.

I COLPI
I colpi fondamentali del gioco del tennis sono quattro:

  • Dritto: è il colpo che si da quando la palla viene colpita alla destra del giocatore (o a sinistra per i mancini).
  • Rovescio: è il colpo che si da quando la palla viene colpita alla sinistra del giocatore (o a destra, per i mancini).
  • Battuta o servizio: è il colpo con il quale si mette la palla in gioco e deve essere effettuata dal giocatore fermo oltre la linea di fondo del campo.
  • Volée: la palla deve essere colpita al volo, prima che rimbalzi nel proprio campo.

I TORNEI
I quattro tornei più importanti del tennis (maschile e femminile) sono:

  • L’Australian Open
  • Wimbledon
  • Roland Garros
  • US Open

Se un giocatore vince questi quattro tornei nell’arco di un anno, si dice che ha vinto il Grande Slam.

La Coppa Davis, invece, è la massima competizione mondiale a squadre del tennis maschile. E’ riservata a squadre nazionali e ha cadenza annuale. Ha la particolarità di essere il più antico campionato a squadre di tutte le discipline sportive.

IL TENNIS AI GIOCHI OLIMPICI
Il tennis ha fatto parte del programma olimpico sin dalla prima edizione del 1896, per esserne escluso nel 1928 e riammesso a Città del Messico, nel 1968 come sport d’esibizione e tornare ad essere sport olimpico nel 1988, a Seoul.
Le competizioni di tennis olimpico si dividono in:

  • Singolare maschile
  • Singolare femminile
  • Doppio maschile
  • Doppio femminile
  • Doppio misto

Vedi anche>>>
Tutti gli sport olimpici
I disegni sul tennis da colorare

Il tennis, 10.0 out of 10 based on 1 rating
GD Star Rating
loading...
Autore :

Tags: , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sette + = 10

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>