Lo sci di fondo

Lo sci di fondo è stato ammesso alle Olimpiadi Invernali fin dal 1936. Lo sci di fondo si pratica su terreni piatti o con poca pendenza. Gli sci sono lunghi, stretti e senza lamine.

Lo sci di fondo permette di avanzare sulla neve utilizzando sci e bastoncini. Nel corso dell’evoluzione di questa disciplina sportiva, si sono messi a punto due diversi passi (o tecniche):

  • La tecnica classica, chiamata anche il classico, che si compone di un passo alternato, di un passo a spinta e di una scivolata a spinta. Il classico permette di scivolare seguendo due tracce parallele.
  • Il passo pattinato o skating. Lo skating ricorda il movimento dei roller o dei pattinatori su ghiaccio. Questo passo è anche chiamato stile libero.

Durante i Giochi Olimpici invernali si disputano diverse tipi di gare di sci di fondo:

  • Sprint (maschile e femminile)
  • Sprint a squadre (maschile e femminile)
  • Individuale (10 km femminile e 15 km maschile)
  • Inseguimento (20 km femminile e 30 km maschile)
  • Partenza in linea (30 km femminile e 50 km maschile)
  • Staffetta (4 x 5 km femminile e 4 x 10 km maschile)

LO SPRINT NELLO SCI DI FONDO
La partenza della prova di Sprint si svolge come quella di una gara di velocità. Gli atleti partono a distanza regolare (tra i venti e i trenta secondi, in base alle condizioni atmosferiche) e vengono cronometrati i tempi. I 15 migliori atleti del mondo hanno la possibilità di scegliere la propria posizione di partenza.

LO SPRINT A SQUADRE
Lo sprint a squadre è una staffetta di 3 x 2 sciatori. Le squadre si affrontano in due semifinali. Le cinque migliori squadre si qualificano per la finale.

L’INSEGUIMENTO
Nella prova d’inseguimento, tutti i concorrenti partono insieme. Durante la competizione gli atleti devono utilizzare le due tecniche di sci di fondo. La prima parte del percorso di gara si svolge nello stile classico e, a metà del percorso, gli sciatori cambiano equipaggiamento per continuare con il passo pattinato che mantengono fino alla fine della gara.

LA PARTENZA IN LINEA
Gli atleti sono disposti in griglia di partenza secondo l’ordine di merito. Viene dato lo start mediante un colpo di pistola. Vince l’atleta che per primo attraversa il traguardo.

LA STAFFETTA
La staffetta prevede due modalità:

  • staffetta tradizionale: è una gara con partenza in linea. Le squadre sono composte di quattro staffettisti. Le prime due frazioni sono disputate a tecnica classica, le altre a tecnica libera. Il cambio avviene mediante il tocco della mano dell’atleta che arriva sulla spalla dell’atleta che parte. Il cambio deve avvenire in una zona delimitata, pena la squalifica. Spesso vengono formate squadre miste per permettere a un maggior numero di atleti di partecipare
  • staffetta sprint: è una gara con partenza in linea su pista breve (1-1,5 km). le squadre sono composte da due staffettisti che, a ogni giro, dovranno darsi il cambio. Ogni atleta deve percorrere 4 giri di pista, per un totale di 8 giri. Sono effettuate due semifinali dividendo le squadre iscritte. Le prime cinque squadre di ogni semifinale partecipano a una finale a 10.

Vedi anche>>>
Sport invernali
Le Olimpiadi invernali

Sci di fondo

Lo sci di fondo, 10.0 out of 10 based on 1 rating
GD Star Rating
loading...
Autore :

Tags: , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× 3 = quindici

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>