L’Italia è grande con i piccoli migranti

mother and son holding hands on skyNessun minore non accompagnato potrà più essere mandato via dall’Italia. Con questa legge, l’Italia è il primo paese dell’Unione Europea che adotta i bambini migranti senza famiglia che fuggono dalle guerre e dalla fame nei loro Paesi per arrivare nel nostro Paese. L’Unione Europea si impegna, inoltre, a proteggere e a garantire a questi bambini gli stessi diritti dei loro coetanei italiani.

Il provvedimento voluto da Save the Children (un’organizzazione internazionale per la salvezza dei bambini) prevede un primo momento di accoglienza: qui i bambini vengono sfamati e sottoposti a controlli medici. Successivamente, si cerca di ricostruire la loro storia… da dove vengono, qual è la loro età e il loro nome. A questo punto cominciano le ricerche dei familiari: non sempre è possibile risalire alla famiglia d’origine. In questo caso, con l’aiuto di un tutore volontario, il piccolo migrante viene accolto da una famiglia affidataria che provvederà alla sua istruzione e alla sua salute, o inserito in una comunità.

Ci sarà anche un programma di accoglienza per i minori vittime di violenze.


LE PAROLE DIFFICILI:
minore: età inferiore ai 18 anni.
non accompagnato: solo.
mandato via: espulso.
stessi diritti: le stesse leggi.
coetanei: della stessa età.
provvedimento: ciò che si fa per risolvere una situazione.
tutore volontario: è una persona che, senza essere pagata, si occupa di tutelare cioè proteggere un minore.
famiglia affidataria: assegnazione di un minorenne ad una famiglia diversa da quella d’origine.


Stefania Fanucci 


per sapere

E per scaricare gratuitamente il numero da stampare del Giornale di Cose per Crescere del mese di novembre 2016.

L'Italia è grande con i piccoli migranti, 10.0 out of 10 based on 1 rating
GD Star Rating
loading...
Autore : , 05/04/2017

Tags: ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


9 − = uno

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>