Le falde acquifere: l’acqua sotterranea

La quantità d’acqua presente nel sottosuolo del nostro pianeta è di circa 33 volte superiore alla somma della quantità d’acqua contenuta da tutti i nostri laghi e da tutti i nostri corsi d’acqua! Una falda freatica (o acquifera) è una sacca d’acqua sotterranea che alimenta pozzi e sorgenti.

Da dove viene quest’acqua sotterranea? Una parte dell’acqua che scorre sulla superficie del terreno, in seguito alle varie precipitazioni (pioggia, neve o grandine), penetra nel sottosuolo, infiltrandosi lentamente anche molto in profondità e formando, a seconda della permeabilità del terreno che incontrerà, depositi di acque sotterranee in movimento o ferme: le falde acquifere.

L’acqua delle falde acquifere più vicine alla superficie, chiamate falde freatiche, può essere captata tramite l’escavazione di pozzi ma può anche risalire spontaneamente verso la superficie per effetto della pressione. In questo caso si parla di risorgive (o fontanili).

Le grotte, invece, si formano quando la pioggia s’infiltra in una roccia calcarea e la dissolve, riuscendo a creare una vasta rete di gallerie sotterranee. Le grotte possono ospitare laghi, ruscelli e persino splendide cascate!

Vedi anche>>>
L’acqua sul nostro pianeta
Il ciclo naturale dell’acqua
Tutto il dossier sull’acqua

 

Le falde acquifere: l'acqua sotterranea, 10.0 out of 10 based on 1 rating
GD Star Rating
loading...
Autore :

Tags: , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ otto = 16

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>