Il sonno del neonato da 0 ai 3 mesi

sonno neonatoPazienza… ci vuole molta pazienza! Dal momento della nascita fino a circa 3 mesi di vita, un bambino dorme in funzione dei suoi bisogni che, ahimè, coincidono raramente con i momenti che andrebbero bene a noi… Un neonato non fa alcuna differenza tra il giorno e la notte e ha un ritmo di veglia-sonno frazionato in periodi che vanno da 2 a 4 ore. Si sveglia unicamente perché deve soddisfare un suo bisogno primario, per esempio mangiare perché ha fame. Il suo orologio interno non è ancora sintonizzato!

La prima settimana di vita, un neonato può dormire fino a 20 ore su 24. Intorno al primo mese, le ore di sonno diventano circa 16 su 24. Noterete che il periodo più lungo in cui è sveglio è, generalmente, alla fine della giornata, tra le 17 e le 22.

Vi sembra che il vostro bimbo dorma tanto di giorno quanto di notte? E’ normale! Cercate di organizzargli un ambiente più consono possibile affinché impari a poco a poco a fare la differenza tra il giorno e la notte. Inizierà a distinguerli intorno a 8 – 10 settimane di vita. Vedrete che inizierà ad allungare il tempo tra i suoi pasti notturni e berrà di più durante il giorno.

La sera, fate dormire il bebè a pancia in su (vedi la cosiddetta “morte in culla”), i piedini contro la base del letto. Vestitelo con un bel pigiama caldo (nella stagione fredda) e copritelo con una copertina non troppo pesante. Una temperatura non troppo alta favorisce il sonno. Il materasso dev’essere piuttosto rigido e la temperatura della stanza non deve superare i 20 o 21 °C. Per non correre rischi di soffocamento, non lasciate niente nel lettino.

Il sonno del neonato da 0 ai 3 mesi, 10.0 out of 10 based on 2 ratings
GD Star Rating
loading...
Autore :

Tags:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


3 + uno =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>