Giocare, il lavoro del neonato

Il gioco è di un’importanza fondamentale per lo sviluppo cognitivo del bambino. Fate capire a vostro figlio quanto ritenete importanti i suoi giochi, lo valorizzerete e lo stimolerete. La valorizzazione avviene attraverso:

  • Il linguaggio: Françoise Dolto ha insistito sulla necessità di parlare ai nostri bambini sin dalla più tenera età. Valorizzate i suoi progressi, spiegategli quanto importante trovate tutto ciò che fa.
  • Il tempo: prendete il tempo di giocare con vostro figlio. Non dovete giocare tutto il giorno con lui, ma il tempo che dedicate al gioco deve essere continuativo e senza brusche interruzioni. Meglio prevedere momenti di gioco brevi ma completi. Terminate il gioco valorizzando i risultati, anche se non vi sembrano così evidenti. A priori, non c’è niente di straordinario nel vedere una pila di cubi crollare ma, se cercate di vederli con gli occhi di un neonato, vi accorgerete che è fantastico! Il bambino inizia anche in questo modo ad acquisire nozioni di reazione a catena, azione che determina una reazione, gravità…
  • Rispettare il tempo necessario al gioco in solitario: per imparare, il bambino ha bisogno di sperimentare da solo, senza interventi da parte degli adulti, che siano per incoraggiarlo o per correggerlo.
  • Incentivare il gioco: potete mettere a disposizione del bambino piccolo uno spazio dedicato alla scoperta senza limitarlo all’utilizzo di giochi confezionati.
  • Rispettare i suoi ritmi: anche un neonato od un bambino ha il diritto di sognare e perdere tempo! Non dimenticate che una stimolazione eccessiva può essere nociva.
  • Amarlo, ed amarlo ancora di più!

>>> Il gioco e la vista nel neonato

Giocare, il lavoro del neonato, 7.0 out of 10 based on 2 ratings
GD Star Rating
loading...
Autore :

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ due = 8

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>