Cuocere il tacchino di Natale

Consigli per cuocere in modo perfetto il tacchino di Natale ed avere i complimenti di tutti quando servirete il tacchino. Dovrete munirvi di una teglia da forno con griglia, di un termometro da carne, di carta stagnola e di spago alimentare. Esistono in commercio delle teglie da forno con una griglia incorporata. Potete anche, eventualmente, utilizzare la griglia del forno posizionata sopra alla teglia del forno.

 

 

Come cuocere il tacchino?

  • Se usate un ripieno, è giunto il momento di riempire il tacchino. Spingete il ripieno nel tacchino senza forzare eccessivamente. Prevedete da 100 a 175 g di ripieno per 450 g di tacchino.
  • Spennellate la pelle del tacchino con dell’olio o del burro fuso. Legate insieme le cosce solo se avete usato un ripieno.
  • Inserite un termometro da carne nella parte con più polpa della coscia del tacchino. Il termometro deve puntare verso l’interno del tacchino senza però toccare l’osso.
  • Mettete il tacchino sulla griglia. Preriscaldate il forno a 180°C ed infornatelo senza dimenticare di posizionare una teglia sotto alla griglia in modo da raccogliere grasso e succhi. Vedi sotto i tempi di cottura a seconda del peso del tacchino.
  • Lasciate cuocere fino a che la pelle del tacchino diventi leggermente dorata. A questo punto, ricoprite il tacchino con un foglio di carta stagnola e proseguite la cottura. 45 minuti prima della fine della cottura, togliete la carta stagnola e proseguite affinché la pelle abbia modo di dorare perfettamente. Non è necessario bagnare il tacchino con il sfondo di cottura, tuttavia lo aiuterà ad avere la pelle dorata in modo uniforme.

Un consiglio:
Il tacchino cuoce meglio se l’aria calda circola bene sotto e ai lati. E’ dunque importante mettere il tacchino sopra una griglia. Questo sistema, inoltre, permette al grasso di colare nella teglia sottostante. La griglia permette quindi all’aria di circolare ed il tacchino di non cuoce nel suo grasso.

Tempi di cottura:
4 kg = 2h45
5 kg = 3h20
6 kg = 4h

Come sapere se il tacchino è cotto?
L’unico test veramente efficace per sapere se il tacchino è cotto è guardare la temperatura sul termometro. Non fidatevi del colore della pelle. Il tacchino è perfettamente cotto quando la temperatura interna raggiunge i 74°C.

Se avete usato un ripieno, dovrete verificare anche la temperatura del ripieno che dovrà essere di 74°C.

Per finire in bellezza:
Quando il tacchino sarà cotto, toglietelo dal forno e lasciatelo a temperatura ambiente per una ventina di minuti, prima di tagliarlo. In questo modo, i sughi rimarranno all’interno del tacchino, ammorbidendone la carne e rimanendo all’interno dei pezzi che taglierete invece di colare sul vostro piano di lavoro.
Mettete il tacchino sopra un tagliere e mentre è “a riposo”, recuperate il fondo di cottura e preparare il sugo. Tagliate il tacchino con un coltello affilato e servitelo in un piatto di portata caldo.

Cuocere il tacchino di Natale, 10.0 out of 10 based on 1 rating
GD Star Rating
loading...
Autore :

Tags:

Un commento a Cuocere il tacchino di Natale

  1. CristianzitOo scrive:

    Io ho una bimba di due anni e mezzo che fino a poco tempo fa mangiava tutto ora scrtaa verdura e frutta ( hai detto niente!) Resistono il passato di verdura con olio e parmigiano e le polpette di macinato con verdure cotte nascoste! Con le verdure crude saranno ancora meglio, devo provare a grattugiarle anche io. Cmq i bimbi sono imprevedibili: a Viola piacciono molto le polpette di melanzane!

    GD Star Rating
    loading...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


5 − = due

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>