GIOCHI IN ORIGAMI

Rana salterina, barchette e aeroplani di carta, trottole e altri giochi da realizzare con i bambini per imparare la tecnica dell’origami e divertirsi. L’origami è l’antica arte giapponese del piegare la carta, un’attività che si può proporre ai bambini, scegliendo oggetti e forme che possono costruire facilmente. Un modo per insegnare loro che si possono creare tantissime cose usando un semplice foglio di carta e un’occasione per sviluppare la loro creatività, il loro senso dell’ingegno ed esercitare la loro manualità.

Zucca marionetta
Una zucca buffa, una zucca marionetta da fare parlare per...
Un fantasmino di carta
Video tutorial e istruzioni dettagliate per costruire un...
La mia casa di carta
Una piccola casa di carta in 3D, facile da fare e...
Un serpente di carta
Video tutorial per costruire velocemente un serpente facile...
Cappello di Robin Hood
Istruzioni illustrate passo dopo passo per realizzare...
Barchetta di carta in origami
Video tutorial per costruire rapidamente una barchetta di...
Come fare un aereo di carta: origami
Video tutorial e istruzioni illustrate e spiegate passo...
Babbo Natale in origami
Una scheda con tutte le spiegazioni passo dopo passo per...
Inferno-paradiso-sole: origami semplice
Gioco dell'inferno-paradiso per divertirsi e...
Origami per imparare le addizioni
Realizzare un gioco educativo e divertente con un semplice...
Trottola in origami
Una trottola in origami facile da realizzare. Disegnando...
Girandola in origami
Video tutorial per costruire una girandola di carta. Una...
Rana salterina in origami
Video tutorial per realizzare una rana salterina,...

COME CREARE GIOCHI ORIGAMI, GIOCHI DI CARTA

Con un semplice foglio di carta si possono creare tantissimi giochi, dal classico aeroplanino da far volare più a lungo possibile, alla barchetta di carta, a molti animali ad usare per giocare, alle trottole, al gioco del paradiso inferno… L’origine degli origami giapponesi è strettamente legata alla religione shintoista e la valenza sacrale della carta è anche testimoniata dal fatto che in giapponese la parola carta e deisi pronunciano entrambe kami: le prime forme di origami, dette go-hei, erano costituite da semplici strisce di carta piegate in forme geometriche e, unite ad un filo o ad una bacchetta di legno, utilizzate per delimitare gli spazi sacri.