POESIE SULLA PRIMAVERA

Una raccolta di poesie sulla primavera per i bambini della scuola primaria. Poesie che parlano di fiori, della natura che si riseglia dopo un lungo sonno e della fine dell’inverno… Poesie piene di colori da fare conoscere ai bambini e da imparare insieme, un ottimo esercizio per la memoria. Una poesia può anche diventare un bellissimo regalo, recitata o stampata, colorata, dedicata, arrotolata e chiusa con un bel nastro! Tutte le nostre poesie sono illustrate con disegno da colorare e sono da stampare e da colorare gratuitamente.

Coniglietti a primavera
Una bella poesia sulla primavera, scritta da K. Jackson,...
Si sveglia la primavera
Cosa succede dopo l'inverno? Ce lo racconta questa bella...
Bosco di primavera
Una poesia sulla primavera scritta da M.L. Magni, una...
Le foglioline
Le foglioline è una bella poesia sulla primavera adatta ai...
Primavera in città
Chi si accorge che la primavera è arrivata in città? Lo...
Risveglio
Una poesia sul risveglio della primavera scritta da Renzo...
Primavera
Com'è la primavera? E' tutta gridi, tutta fiori e ride,...
La prima viola
La prima viola è una piccola poesia di primavera per...
Note di primavera
Cosa succede quando sboccia la primavera? La capinera prova...
Filastrocca di primavera
Una bella e dolce filastrocca di primavera per bambini...
La buona novella
Cosa disse la farfalla al bambino? Ce lo racconta questa...
Primavera
Una piccolissima poesia per bambini, una filastrocca sulla...
Primavera
Una bella poesia per bambini sulla primavera scritta da R....

POESIE SULLA PRIMAVERA PER BAMBINI

La primavera è un tema che ha ispirato tantissimi autori e poeti. Primavera significa rinascita nella natura, dei colori e dei profumi ed è la stagione nella quale si colloca il giusto mezzo tra le diverse stagioni dell’anno, quella in cui si trova un punto di incontro tra il caldo e il freddo, l’umido e il secco.  Il termine “primavera” viene dal latino «vēris», a sua volta derivato dal sanscrito «vas», che significa «splendere». I suoi colori, corroborati dall’aria nuova dopo il letargo invernale, segnano un risveglio che sfocerà nell’estate.