L’atmosfera

LO SCUDO PROTETTIVO
La Terra è circondata da uno scudo protettivo, l’atmosfera (formato anche dalla fascia di ozono). Questo scudo assorbe i raggi solari più pericolosi e nocivi. A seconda delle stagioni e delle zone del nostro pianeta, i raggi solari devono attraversare uno strato di atmosfera più o meno largo.

Più lo strato di atmosfera da attraversare è largo, più i raggi nocivi saranno bloccati e fermati.

IL RUOLO DA FILTRO DELL’ATMOSFERA CAMBIA A SECONDA DELLA POSIZIONE DEL SOLE NEL CIELO
Più il sole è in posizione perpendicolare rispetto alla Terra, più i suoi raggi sono pericolosi in quanto lo strato di atmosfera da penetrare e attraversare è minimo. La pericolosità della radiazione solare è quindi maggiore in estate, a mezzogiorno (ora solare) a l’equatore e ai tropici. Allo stesso modo, più il sole è basso nel cielo (ombra lunga), più i raggi UV devono attraversare una grossa fascia di atmosfera e ozono, e più l’intensità della radiazione solare ultravioletta è debole. Al contrario, quando il sole è alto nel cielo (ombra corta), il tragitto che devono compiere i raggi nell’atmosfera è breve ed gli UV sono, di conseguenza, poco filtrati.

L’atmosfera della Terra non è completamente impenetrabile. Può avere qualche buco o essere meno spessa e lasciare quindi passare, in questi casi, un maggior numero di raggi che arriveranno fino alla superficie del nostro pianeta.

Inoltre, non dimentichiamo che l’aumento del buco nella fascia di ozono è preoccupante per la protezione solare e la salute pubblica.

Continua>>>
Le nuvole non filtrano tutti gli UV

Vedi anche>>>
Come proteggersi da sole
Abbronzatura e scottature
Attività e giochi sul sole e la protezione solare

 

L'atmosfera, 10.0 out of 10 based on 1 rating
GD Star Rating
loading...
Autore :

Tags: , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


2 + = otto

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>