Acqua sulla Luna: trovata!

Acqua sulla lunaSe fino ad oggi si pensava che la Luna fosse “a secco” (senza acqua), un nuovo studio dei ricercatori ha scoperto la presenza di notevoli quantità d’acqua su questo satellite: in parte dentro ai crateri mai raggiunti dalla luce solare e in parte all’interno delle rocce.

Una ricerca ricostruisce la storia di quest’acqua: proviene in gran parte dagli asteroidi e dalle comete che hanno “bombardato”(colpito) la Luna ai suoi primordi. La parte interna (il mantello) del satellite sarebbe, quindi, ricco del liquido tanto prezioso per la vita. Questa scoperta apre una serie di questioni sull’origine della Luna: fino ad oggi si pensava che fosse un agglomerato di detriti (frammenti rocciosi) originati dallo scontro tra la Terra e un oggetto celeste grande almeno come Marte, e che l’interno fosse secco.
Come avrebbe fatto l’idrogeno necessario per dar vita all’acqua a sopravvivere al calore dello scontro? Invece, a quanto pare, è sopravvissuto davvero…


LE PAROLE DIFFICILI
crateri: cavità di forma circolare caratteristica del suolo della luna.
asteroidi: corpi rocciosi molto più piccoli di un pianeta.
comete: oggetti celesti composti in gran parte di ghiaccio.
primordi: all’inizio.
agglomerato: ammasso.
idrogeno: gas molto leggero, senza odore, sapore né colore che unito all’ossigeno forma l’acqua.


 

Stefania Fanucci 


per sapere

E per scaricare gratuitamente il numero da stampare del Giornale di Cose per Crescere del mese di novembre 2016.

GD Star Rating
loading...
Autore : , 11/08/2017

Tags:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


otto + = 13

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>